Curiosità

La bava di lumaca

L’Elicina, chiamata Secrezione di Cryptomphalus aspersa (Sca) dagli scienziati o più semplicemente “bava di lumaca” è, insieme all’aloe vera, la materia prima che produciamo per la creazione dei nostri cosmetici. Essa proviene da “un gel naturale”, costituito dalla stria argentea della chiocciola Helix Aspersa Müller che essa produce come difesa naturale. Per l’estrazione della bava di lumaca (elicina) utilizziamo il metodo di stimolazione manuale della chiocciola sotto al guscio. La composizione complessa di sostanze attive biodisponibili rende la bava di lumaca un ingrediente cosmetico unico e non replicabile in laboratorio con un prodotto di sintesi o una miscela di essi.

Curiosità sulla bava di lumaca

Le proprietà di questo straordinario prodotto naturale che per le sue caratteristiche è arrivato ad essere definito “miracolo della natura” sono state scoperte per caso in Cile intorno agli anni ’80 grazie ai Bascunan, una famiglia molto nota nel settore della gastronomia. Essi disponevano di un allevamento di chiocciole, appartenenti alla stessa specie di quelle che alleviamo nella nostra azienda, le Helix Aspersa Müller, le quali godevano di un largo utilizzo nella ristorazione francese. Gli allevatori stessi iniziarono a notare che, nonostante invecchiassero, manifestando su tutto il corpo i primi segni del tempo, le loro mani sembravano rimanere estranee a questo processo, apparendo sempre giovani, idratate e senza rughe. Anche quando si procuravano accidentalmente delle ferite, esse si rimarginavano in brevissimo tempo, senza essere soggette a infezioni o cicatrici. L’osservazione di queste stranezze indusse i Bascunan ad approfondire la questione attraverso analisi di laboratorio che avevano come oggetto proprio le chiocciole con cui gli allevatori erano a stretto contatto. I loro esiti iniziarono a mettere in luce le proprietà ristrutturanti, lenitive ed idratanti della “bava di lumaca” che esse producevano. Ma le sue proprietà sono state ormai riconosciute ufficialmente dopo Chernobyl, quando si è capito che le lumache erano state gli unici organismi viventi a non aver subito mutazioni in seguito alle radiazioni, proprio grazie alla secrezione da loro stesse prodotta che, in qualche modo, era stata in grado di salvarle.Da allora, gli studi scientifici pubblicati sulla lumaca domestica si sono moltiplicati e risultano sorprendenti per mole e complessità, rivelandosi utile strumento per permetterci di identificare le ragioni dell’efficacia dermocosmetica della sostanza.
La bava fa sì che la chiocciola possa muoversi, scorrendo su superfici di ogni genere – talvolta estremamente ruvide – manifestando una funzione lubrificante che agevola i suoi spostamenti, utile anche a far aderire l’animale a superfici verticali, grazie all’elevato grado di viscosità. In realtà, le sostanze che compongono la bava, quali l’allantoina, l’acido glicolico, il collagene, l’elastina, le proteine, le vitamine e i peptidi sono efficaci poiché rigenerano e riparano gli stessi tessuti durante lo scorrimento, proteggendo le chiocciole da microrganismi inquinanti e persino dal congelamento durante la stagione invernale. La correlazione tra l’effetto della bava sulla lumaca e l’effetto della stessa sugli operai che con essa erano a contatto fu immediata e confermata da numerosi e approfonditi studi. Da qui, la necessità di creare un prodotto che contenesse, in alta concentrazione, la secrezione delle chiocciole per poter trarre effetti benefici dalle proprietà della bava di lumaca. Fu così che nacque l’elicina. Il brevetto fu depositato a Ginevra presso la World Organization of Patents. Nel 1955 fu introdotta nel mercato del Sud America.
Anche le associazioni animaliste non si sono opposte all’uso della bava di lumaca poiché essa può essere ricavata da animali vivi che non vengono danneggiati durante il processo di estrazione e che possono continuare a vivere anche dopo l’operazione di prelievo, esattamente come avviene nel caso della nostra azienda, attenta a preservare il benessere e la vita delle chiocciole che alleviamo e dalle quali ricaviamo l’elicina. L’uso del metodo della stimolazione manuale che noi adottiamo è in grado di garantire tutto ciò.

Perché scegliere la bava di lumaca:
le proprietà della bava di lumaca

L’uso in cosmetica della bava di lumaca è dovuto alle sue molteplici proprietà – derivanti dalle sue componenti – che sono particolarmente adatte a contrastare i problemi e gli inestetismi cutanei più frequenti. Grazie ai mucopolisaccaridi presenti in essa, in grado di trattenere a lungo l’acqua sulla cute e di assicurare un effetto idratante duraturo, mostra importanti proprietà idro-restitutive. L’effetto combinato di allantoina, collagene e vitamine ha proprietà cicatrizzanti che la rendono utile, per esempio, nel trattamento delle irritazioni della rasatura. Essa è capace di stimolare i processi di rigenerazione della cute, accelerando il rinnovamento dei tessuti danneggiati, e contrastando la formazione dei cheloidi. Molto utile anche per schiarire le iperpigmentazioni o per migliorare l’aspetto estetico delle cicatrici. Mentre può alleviare gli arrossamenti provocati dal sole o dal freddo eccessivo grazie alle sue proprietà lenitive, provenienti dall’allantoina combinata con mucopolisaccaridi e proteine. Queste sono in grado di far assumere alla bava di lumaca una ulteriore funzione nutritiva e rigenerante. L’acido glicolico combinato con il collagene, l’elastina, le vitamine e i mucopolisaccaridi provocano la stimolazione della sintesi del collagene nativo che ostacola l’insorgere delle rughe. La sua azione anti-età stimola i fibroblasti e la ristrutturazione della matrice extracellulare del derma. L’acido glicolico ha anche un’azione esfoliante che, unita a quella rigenerante delle vitamine e delle proteine, previene la formazione delle smagliature, rivelandosi utile per un utilizzo durante la gravidanza.  Notevole anche la sua efficacia sui segni dell’acne sia adolescenziale che adulta, sulle macchie della pelle e sulle cicatrici grazie al potere esfoliante, levigante e purificante dell’acido glicolico, mediato dall’effetto lenitivo delle altre componenti. La sua azione anti-ossidante difende la pelle dall’inquinamento ambientale e contrasta il foto-invecchiamento.

Aloe Vera

La nostra azienda pratica la coltivazione delle piante di Aloe Vera finalizzata all’estrazione del Gel d’Aloe come materia prima per i nostri prodotti di cosmetica, utilizzando il metodo della moltiplicazione da seme.

Proprietà dell’Aloe Vera

I principi attivi contenuti nell’aloe vera si caratterizzano per delle proprietà che li rendono particolarmente adatti al loro uso in cosmetica grazie ai benefici che possono avere sulla pelle e sui capelli. La loro peculiarità è quella di avere una forte capacità di penetrazione negli strati più profondi del derma, in grado di assicurare effetti duraturi nel tempo. Essa ha proprietà richeratinizzanti, emollienti, lenitive e idratanti e agisce sia sulla pelle, sia sui capelli che sul cuoio capelluto. Infatti elimina le impurità, deterge e rende morbidi i capelli. La sua azione profonda varia in relazione al tipo di pelle su cui si applica: sulla pelle grassa prevalgono le capacità astringenti, mentre su quella secca le idratanti, sulle pelli acneiche assume una funzione seboregolatice, mentre fa da calmante sulle pelli irritate. Le proprietà idratanti dell’aloe provengono dall’abbondante presenza di mucopolisaccaridi e  dalla grande capacità di trattenere acqua. Mentre, i polisaccaridi e i derivati dell’antracene in essa contenuti garantiscono la sua attività antivirale, batteriostatica e antimicotica che le fa assumere efficaci proprietà disinfettanti. Gli amminoacidi le vitamine e i minerali presenti nelle foglie di aloe la rendono inoltre un ottimo nutriente per la pelle.